2013_05_19 Donini - GGC

Vai ai contenuti

Menu principale:

Gallerie > Racconti
Grotta Donini

La grotta Donini non si può descrivere con parole, racconti, foto o filmati, è un insieme di emozioni che si può solo vivere in prima persona. Entrare in una grotta che in realtà è un vero canyon al buio e pian piano arrivare all’acqua, nuotare circondati da una cosi tanta bellezza e arrivare, tra toboga, salti in corda e non, alla famosa cascata che si affaccia sulla Codula Orbisi, il tutto è surreale.


Al parcheggio di Sedda ar baccas incontriamo un gruppo di 5 forristi, facce note, ci salutiamo e scopriamo che anche loro son pronti ad affrontare la  Donini. Noi siamo in 8, Sandro, Amina, Kekko, Fabio, Tina, Massimo, Paolo e io, partiamo un po’ dopo per non rischiare di patire il freddo nelle eventuali  attese alle calate… decidiamo di entrare dall’inghiottitoio in codula , sono le 10 e dopo un paio di salti in corda ecco quello che finisce nell’acqua gelida… si nuota per cercare di non sentire il freddo, una progressione veloce tra lo stupore di chi

non ha mai visto niente di simile e il piacere di chi ci è già stato più di una volta… superiamo il gruppo dei 5 forristi con scambio di foto, e si procede nella parte che Sandro definisce “palestra della Donini” con scivoli, toboga, arrampicate e tanto altro. Poi arriva la parte per me più emozionante, tu sei in acqua, nuoti, procedi seguendo una curva del canyon e davanti a te, all’improvviso, vedi la luce del sole entrare da una grande fessura di candido calcare, attraverso la quale riesci a scorgere il verde del bosco de S’ Ischina e s’arraiga, veramente indimenticabile. Che dire spettacolo!Tra noi e il baratro della cascata una pozza profonda,  si parte con i tuffi,  e dopo diversi incoraggiamenti mi lancio anche io, bellissimo, e poi via uno a uno ad incontrare l’ambiente esterno assaporando tutti i 50 metri della cascata…
Sono le 13e 30, leviamo via le mute bagnate per indossare indumenti asciutti, eccetto gli sfortunati Fabio e Tina, il cui bidone stagno non ha fatto il proprio dovere, e procediamo nella ripida salita che ci porterà alle macchine. Terminiamo degnamente la giornata con il gruppo dei 5 forristi che ci invita a banchettare con loro prima della partenza.

Una splendida giornata, grazie a tutti.

Daniela Maccioni



Il video girato nella grotta Donini

Se vuoi puoi inserire un tuo commento su quest'articolo


Nessun commento
Oggi e' e sono le
Torna ai contenuti | Torna al menu